Torta chiffon a strati con glassa al cioccolato e panna

Questa è una torta da ricordare. Ho utilizzato un impasto da chiffon cake per creare i due strati bianchi e leggeri come una nuvola, ma li ho cotti in due tortiere normali invece che nello stampo tradizionale da chiffon. Il risultato è stato tanto bello quanto buono. L’ho farcita con la mia glassa preferita di tutti i tempi, a base di cioccolato e Philadelphia, arricchita dall’aggiunta di panna montata.

Devo scusarmi per la foto frettolosa (e la mancanza di una foto della torta tagliata per vedere l’interno), ma questa è stata scattata nei pochi secondi prima cha la mia casa sia riempita di 12 bambini di 4 anni, tanto entusiasti quanto rumorosi. Le prossime due ore erano caotici, e la poca torta avanzata poco fotogenica. Enjoy!

Torta chiffon a strati con glassa al cioccolato e panna

per le torte:

  • 310 g di farina 00
  • 300 g di zucchero, diviso
  • 1 cucchiaio (12 g) di lievito in polvere per dolci
  • 1 cucchiaino di sale
  • 180 ml di acqua fredda
  • 100 g di olio di semi
  • 1 cucchiaino di scorza di limone grattugiata
  • 1 baccello di vaniglia
  • 6 tuorli d’uovo, a temperatura ambiente
  • 9 albumi, a temperatura ambiente
  • mezzo cucchiaino di cremor tartaro

Per la glassa al cioccolato e panna:

  • 250 g di zucchero a velo setacciato
  • 40 g di cacao
  • 450 g di Philadelphia, ammorbidito a temperatura ambiente
  • 50 g di burro, ammorbidito a temperatura ambiente
  • 100 g di cioccolato fondente fuso e leggermente raffreddato
  • 250 ml di panna fresca
Per una torta a due strati, per circa 10-12 persone

Per le torte:

Scaldate il forno a 160°C. Preparate 2 stampi a cerniera col diametro da 23 cm. Ritagliate due tondi di carta forno della dimensione dello stampo e appoggiateli sul fondo di ciascun stampo. Ma non imburrate le tortiere!

Setacciate insieme la farina con 250 g dello zucchero, il lievito e il sale, quindi setacciateli ancora una volta. Mettete da parte.

Mescolate insieme i tuorli, l’acqua, l’olio e la scorza di limone. Incidete il baccello di vaniglia per estrarre i semi con la punta di un coltellino e aggiungerli all’impasto di tuorli. Mescolate con le fruste elettriche o una planetaria ad alta velocità fino ad amalgamare bene tutto. Versateci quindi il composto con la farina e mescolate delicatamente. Mettete da parte.

In un’altra terrina ampia, usando fruste pulite, cominciate a montare gli albumi insieme al cremor tartaro. Dopo qualche minuto unite i restanti 50 g di zucchero e continuate a montate a neve il composto. Quando il composto sarà ben gonfio e denso, trasferitene una parte nell’impasto di tuorlo e farina mescolando delicatamente con una spatola di gomma per stemperare il composto. Aggiungete poi il resto del albume montato, un pò alla volta, mescolando delicatamente con una spatola dall’alto verso il basso per non smontare l’albume. Mi raccomando, non mescolate troppo!

Dividete l’impasto tra i due stampi, cercando di distribuirlo uniformemente. Cuocete nel forno preriscaldate a 160°C per 35-45 minuti. Le torte saranno pronte quando uno stecchino di legno infilzato nel mezzo ne esce pulito.

Lasciate raffreddare le torte nei loro stampi per un’ora prima di staccarle dallo stampo con l’aiuto di un coltellino e sformarle.

Per la glassa:

Setacciate insieme metà dello zucchero a velo e tutto il cacao. Mettete da parte.

Lavorate insieme il Philadelphia e il burro fino ad amalgamarli. Unite gradualmente il composto con lo zucchero e cacao, poi il cioccolato fuso, continuando a sbattere lentamente finché il composto non sia liscio e omogeneo.

In una planetaria munita di frusta a filo, montate la panna con l’altro metà dello zucchero a velo. Quando sarà ben montata, unite un terzo della panna al composto di Philadelphia e cioccolato. Quindi unite il resto della panna e mescolate molto delicatamente fino ad amalgamare tutto.

Per completare:

Adagiate una delle torte su un piatto da portata, e spalmate la parte superiore generosamente con la glassa, e coprite il tutto con l’altra torta. Spalmate quindi tutte le superfici della torta con la glassa rimanente, coprendola completamente. Decorate a piacere con zuccherini colorati. Conservate la torta in frigorifero e mangiatela entro 2 giorni.

Leave a Reply