Torta salata ai porri con feta e aneto


Il mio amore per le ricette di torte salate non è un segreto per nessuno. È facile trovarmi intenta a farne una in qualunque occasione e stagione, come aperitivo, contorno o portata principale.

Io scelgo sempre la verdura di stagione, in base a ciò che trovo al mercato (o a qualunque cosa stia per andare a male in frigo), uova fresche da galline felici e un formaggio morbido e saporito. Mentre scegliete gli ingredienti della farcitura, però, non sottovalutate l’importanza della crosta! Sì, tutti noi usiamo i rotoli di pasta sfoglia confezionati se siamo in emergenza, ma il risultato non è paragonabile a quello di una pasta fatta in casa. Se ne avete il tempo, vi suggerisco caldamente di provare a farla secondo la ricetta che trovate qui sotto, non ve ne pentirete.

Anche voi andate matti per le torte salate? Provate anche questa tarte tatin al pomodoro oppure una crostata salata alla barbabietola e caprino con la crosta alle noci e rosmarino.

Torta salata ai porri con feta e aneto

Per la pasta 

  • 160 g di farina fredda
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • 110 g di burro freddo e tagliato a cubetti di 1 cm
  • 30-50 ml d’acqua gelata
  • 1 cucchiaino di aceto di mele

Per la farcitura

  • 2 porri grossi, lavati e affettati
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva extravergine
  • sale e pepe a piacere
  • 3 uova
  • 3/4 cup (200 g) di yogurt greca
  • 1/2 cup (100 g) di formaggio feta, sbriciolato
  • 2 cucchiai di aneto fresco, tritato
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • un pizzico di noce moscata grattugiata

Per la pasta: In un robot da cucina con la lama di metallo mescolate insieme la farina, lo zucchero e il sale. Unite i pezzetti di burro freddi e lavorate rapidamente nel robot fino a ottenere un impasto di briciole grandi quanto piselli. In alternativa, usate due coltelli affilati per incorporare il burro con la miscela di farina.

Versate questo composto in una ciotola capiente e unite l’aceto e 30 ml d’acqua ghiacciata, e mescolate bene con una forchetta. Il composto dovrà essere friabile ma rimanere attaccato se si pizzica tra le dita. Se necessario, unite ancora un po’ d’acqua.

Trasferite su un piano di lavoro e impastate rapidamente finché il composto sta insieme. Formate una palla di impasto, avvolgetela nella pellicola e appiattitela a disco. Mettete in frigorifero per almeno 1 ora (meglio per una notte) prima dell’utilizzo.

Quando sarete pronti a cucinare la torta, preriscaldate il forno a 190°C. Su una superficie leggermente infarinata, stendete la pasta in un disco di circa 28 cm di diametro, con uno spessore di circa 2-3 mm. Trasferite in uno stampo crostata con fondo rimovibile da 20 o 23 cm, lasciando un bordo di circa 1 cm. Ripiegatelo in sotto in modo che sia al livello del bordo dello stampo. Premete bene con le mani per farla aderire ai lati dello stampo. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta. Mettete in frigo per 40 minuti, poi in freezer per 10 min prima di cuocere.

Quando togliete lo stampo dal freezer foderatelo con un foglio di carta da forno, facendolo aderire bene all’impasto e coprendolo completamente. Riempite di fagioli secchi o riso per tenere la forma e cuocete nella parte più bassa del forno già caldo per 15 min. Scartate i fagioli e la carta e cuocete per altri 10 minuti o fino a che non sarà dorata.

In frattempo preparate la farcitura: Scaldate un cucchiaio di olio d’oliva extravergine in una padella, e saltatevi i porri affettati insieme a un pizzico di sale e pepe a piacere. Cucinateli per circa 5 minuti, quindi toglieteli dal fuoco e mettete da parte.

Rompete le uova in una scodella ampia, mescolatele bene quindi unite lo yogurt, il formaggio feta sbriciolato, l’aneto, il prezzemolo, un pizzico di sale, pepe, e una grattugiata di noce moscata; mescolate bene. Aggiungete a questo punto anche i porri saltati e amalgamate bene il composto.

Versate la farcitura dentro il guscio di pasta sfornato e livellate con un cucchiaio. Cuocete, nel forno già caldo a 190°C, per circa 30 minuti. Sfornate e lasciate riposare per 15 minuti prima di servire.

Leave a Reply