Chocolate Chip Cookies


Ecco una ricetta semplice e infallibile che non manca mai di soddisfare la fanciullina che è in me. Le gocce di cioccolato che vendono in Italia sono molto più piccole e più dolci di quelle statunitensi, e mi mancano quindi quelle pozze di fondente fuso che quest’ultime riescono a creare. Per ovviare all’inconveniente preferisco tagliare una tavoletta di cioccolato in cubetti della dimensione voluta e mescolarli nell’impasto invece delle gocce preconfezionate. Ne risulta un biscotto soffice, invitante, pieno di cioccolato fuso e noci croccanti…Non appena ne finisco uno la bambina che è in me ne vuole subito un altro, e l’adulta che è in me le dà subito il permesso.

Chocolate Chip Cookies | Biscotti con gocce di cioccolato

  • 200 g zucchero
  • 1 cucchiaio di melassa
  • 100 g burro, a temperatura ambiente
  • 1 uovo
  • 1/2 cucchiaino bicarbonato di soda
  • 200 g farina manitoba
  • un pizzico di sale
  • 200 g gocce di cioccolato (io preferisco usare le tavolette di cioccolato fondente, tagliate a pezzettini)
  • 130 g noci tritati
per 12-14 biscotti

1. Scaldate il forno a 150°C.

2. Sbattete insieme il burro, lo zucchero e la melassa in una ciotola per circa 5 minuti, fino ad ottenere un composto cremoso.

3. Unite l’uovo e sbattete lentamente.

4. In un’altra ciotola setacciate insieme la farina, il bicarbonato e il sale, poi unite al composto di burro, uovo e zucchero e m escolate bene.

5. Unite le gocce di cioccolato e le noci tritate.

6. Usando un cucchiaio, formate delle palline di impasto (circa 4 cm di diametro). Sistemate le palline (ad almeno 8 cm di distanza l’una dall’altra) su una teglia foderata di carta forno.

7. Infornate per circa 18-20 minuti.


Un piccolo aggiornamento per gli amici romani: sarò nella capitale questo fine settimana per un paio di lezioni di cucina e una presentazione del libro. Per informazioni guardate l’immagine qui sotto. Spero di vedervi tutti!

 

197 Comments

  • Ciao Lauren, il tuo libro è stato una scoperta per me: sono da sempre innamorata della cucina americana ( per via degli abbinamenti a volte un po’ strani per noi italiani) e questi biscotti sono superlativi.. dopo aver provato varie versioni posso dire che li adoro!!

  • ciao, volevo sapere se la temperatura 150 gradi si riferisce al forno normale o quello ventilato?grazie mille…le tue ricette sono favolose

  • Laurel ciao,
    Sto guardando i dolcetti di Paola sul canale di Sky che si chiama lei e ha appena fatto questa tua ricetta dei cookies noci e cioccolato con le dosi degli ingredienti uguali al grammo!spaventoso!a sto puntonon lo puoi fare tu un programma piuttosto che farti copiare le ricette?un bacio

  • Ciao Laura! Attenzione, non vanno appiattiti! Vanno formate delle palline e vengono infornati così, si appiattiscono da soli durante la cottura.

  • Cara Laurel, ho fatto questi biscotti ieri uilizzando il brown sugar marca Domino direttamente dagli States. Il gusto era buonissimo ma ho avuto l’impressione che fossero piu’ gommosi che morbidi. Non avendo mai mangiato gli originali mi chiedevo se era normale o se ho sbagliato qualcosa magari nei tempi di cottura oppure li ho appiattiti troppo quando li ho messi nella teglia. Comunque sia
    li rifaro’ senz’altro. Ciao

  • Ciao Mario. Secondo me questa ricetta non ha bisogno del aggiunta di caffè, e’ gia’ abbastanza ricca di sapore. Quindi io la proverei prima com’e’, poi se ti sembra ancora il caso, sperimenta pure!

  • ciao Laurel,volevo chiederti,ma a questa ricetta posso aggiungerci mezza tazza di caffè???

  • Ciao Valentina. La melassa dona ai piatti una consistenza diversa, e sapori specifici. Aiuta a mantenere i biscotti morbidi per l’umidità che contiene. Nel futuro lo puoi sostituire con il miele che aiuterà con la consistenza.

  • Ciao Laurel! ieri sera ho fatto i biscotti seguendo alla perfezione la tua ricetta (PS ho anche il tuo favoloso libro “Buon appetito America”!!). Sono venuti veramente buoni, ma un pò troppo croccanti, mi sai dire perchè e dove posso aver sbagliato? L’unica cosa che non ho usato è la melassa, che non ho trovato da nessuna parte..
    Grazie! baci

  • Ciao Laurel!!quando sono stata in America mi sono letteralmente innamorata dei cookies e quindi ho iniziato e fatto tantissime ricette che ho trovato in rete, ma…solo dopo aver provato la tua poso finalmente dire di aver trovato la ricetta perfetta!sono venuti buonissimi e morbidissimi!complimenti!

  • Cara Laurel, ho fatto oggi per la prima volta i Cookies con la tua ricetta mettendo metà zucchero bianco e metà di canna scuro: sono venuti perfetti e buonissimi, ho dovuto nasconderli perché non finissero subito!

  • in realtà, Laurel, non sono cresciuti per nulla :-( le palline si sono proprio liquefatte e quindi l’impasto è diventato un unico strato. stranissimo!!! la prossima volta però vado sulla manitoba e ti faccio sapere. tks!

  • Ciao Clara! Sarebbe meglio usare la farina 0 (manitoba) ma secondo me non e’ stato quello l’errore. Secondo me avrai messo troppo vicici i biscotti nella teglia. Crescono abbastanza, e’ per quello che consiglio di lasciare almeno 8 cm tra una pallina d’impasto e l’altro.
    Spero di essere stata di aiuto. A presto!

  • Ciao Laurel,
    oggi ho inaugurato il tuo bellissimo libro! e cercato di preparare questa ricetta, ma lì non era specificato se usare la farina O o OO. per cui, d’istinto, ho usato la 00 ahah!!
    sono venuti croccanti e di buon sapore ma….pochi minuti dopo averle messi in forno, le palline si sono sciolte in un tutt’uno che poi si è risolidificato. dove ho sbagliato :-( ??? comunque ho risolto tagliando la…frittata di cookies ancora calda a quadrotti, meglio di niente…grazie, a presto!

  • ho usato una farina per dolci della marca del supermercato dove c’era scritto manitoba, ma a questo punto mi viene il dubbio che non lo sia!! la prossima volta prenderò una marca conosciuta. forse può essere stato il bicarbonato?

  • Ciao Angela! I biscotti americani sono diversi da quelli italiani perché hanno una consistenza più morbida e, appunto, “chewy”. Detto questo, la cosa importantissima e’ di usare la farina 0 (manitoba). Se usi la farina 00 vengono malissimo (sottili e larghissimi, può essere quello che ti e’ successo con i m&ms cookies?). Fammi sapere, grazie!

  • anzi..ora che li riassaggio, gli m m’s cookies mi sono venuti proprio male. sono sottili sottili e larghissimi e il gusto m sembra caramellato, forse si sente troppo il miele che ho messo al posto della melassa… cmq non somigliano per niente ai tuoi che sono bellissimi!

  • Ciao Laurel,
    ho fatto più volte e con diverse ricette i chocolate chip cookies, ma mi vengono sempre morbidi, un pò gommosi come consistenza. In genere siamo abituati a biscotti che si sfarinano, quindi il fatto che siano morbidi mi lascia sempre un pò incerta. Tu che ne conosci il sapore, potresti descrivermi come sono?
    p.s. ho fatto anche i tuoi m m’s cookies e mi sono venuti “chewy” anche loro. Ho sbagliato qualcosa?
    Grazie e a presto!

  • Ciao Lisa! Si, puoi usare un miele di sapore forte invece della melassa per fare lo zucchero bruno. Il sapore sarà un po diverso ma la consistenza dovrebbe venire giusto! a presto!

  • Ciao Laurel!Vorrei fare questi biscotti per la mia nipotina. Poichè non riesco a reperire la melassa, è possibile sostituirla con il miele per lo zucchero bruno? Grazie in anticipo per la risposta e complimenti per il tuo libro le cui ricette che mi hanno fatto fare bella figura con i miei amici innamorati degli States.

  • Ciao Laurel, sono sempre io!
    Ho usato il lievito e sono venuti semplicemente fantastici! Mia madre ti fa i complimenti ahah c:
    Sono davvero buonissimi.
    Grazie mille! c:

  • Ciao Agnese, non ho mai provato con il lievito quindi non ti posso assicurare i risultati. Ma prova e fammi venire come vengono! A presto!

  • Ciao Laurel!
    Ti volevo chiedere, dato che non ho la possibilità di reperire ora il bicarbonato di sodio, se andava bene usare al posto di quest’ultimo il lievito!
    Grazie per tutto quello che fai, le tue ricette sono buonissime!

Lascia un commento