Cinnamon Rolls

cinnamon rolls
Ho ricevuto molte richieste per questa ricetta, a seguito della foto dei cinnamon rolls nel post precedente a questo: “Istantanee dal Texas”. Negli Stati Uniti, i cinnamon rolls sono un elemento molto comune ed apprezzato della colazione o del brunch e si possono trovare in ogni forno che si rispetti; quelli nella foto di cui sopra li ho infatti fotografati in un rustico panificio nella piccola città del West Texas dove vive mio fratello. Erano ancor meglio di quanto mi aspettassi, e mi sto ancora chiedendo quale misteriosa droga contenessero, tanto da farmi ancora desiderare QUEI cinnamon rolls, e NON ALTRI.

Avevo idea di cucinarli da molto tempo, ma alla fine non è ancora successo. Questo è il mio primo tentativo di farli e devo ammettere che, nonostante siano venuti irresistibili, manca ancora quel quid in più che ho trovato in quelli del West Texas. Posso comunque assicurare che la mia ricetta è a prova di bomba: la consistenza soffice e ricca di lievito è trapunta di voluttuosa farcitura alla cannella e completata da una dolce glassa a base di formaggio cremoso…insomma manca solo un elemento, segreto ed irresistibile, come l’aria secca del deserto, un tramonto Texano o l’ospitalità tipica del Sud. Qualunque di queste sia la risposta al mio quesito, sono felice di poter usare la mia ricetta, almeno finché non tornerò laggiù per scoprire la verità sui misteriosi rolls del deserto.

Cinnamon Rolls with Cream Cheese Glaze

Impasto:

  • 250 ml di latte
  • 50 g di burro
  • 460 g (o di più) di farina, divisa
  • 100 g di zucchero
  • 1 cucchiaio di cannella
  • 1 uovo
  • 2 bustine di lievito secco attivo (anche chiamato “lievito di birra”, lo trovi nella busta argentata “Maestro Fornaio” di PaneAngeli)
  • 1 cucchiaino di sale

Ripieno:

  • 180 g di brown sugar (zucchero bruno)*
  • 3 cucchiai di cannella
  • 60 g di burro, ammorbidito a temperatura ambiente

Glassa:

  • 115 g di formaggio Philadelphia, ammorbidito a temperatura ambiente
  • 120 g di zucchero a velo
  • 50 g di burro, ammorbidito a temperatura ambiente

Per l’impasto:
Scaldate insieme il latte e il burro finché il latte sarà calda ma non bollente, e il burro si sarà appena sciolto, 48°-54°C. Versate il composto dentro una ciotola grande (oppure in un robot per impastare) e unite circa 140 g della farina, lo zucchero, la cannella, l’uovo, il lievito e il sale. Mescolate per 3-5 minuti, raschiando bene i bordi della ciotola. Aggiungete altri 380 g di farina e lavorate finché tutta la farina sarà assorbita. Se l’impasto dovesse risultare troppo appiccicosa,aggiungete altra farina. Trasferite l’impasto su una superficie infarinata e impastate per circa 10 minuti. L’impasto deve essere liscio e elastico. Mettetelo in una ciotola leggermente unta d’olio, coprite con pellicola di plastica, poi con un panno, e lasciate lievitare finché é raddoppiato di dimensione (circa 2 ore).

Per il ripieno:
Mescolate insieme lo zucchero bruno e la cannella.

Sgonfiate delicatamente l’impasto e trasferitelo su unpiano di lavoro precedentemente infarinato. Stendete l’impasto per formare un rettangolo di circa 27 x 38 cm. Spalmate la superfice dell’impasto con il burro ammorbidito, lasciando un bordo di circa 1 cm. Cospargete con il ripieno di cannella e zucchero. Cominciando dal lato lungo, arrotolate l’impasto per ottenere un cilindro, premendo delicatamente con le mani per tenerlo insieme. Con la chiusura rivolta verso il basso, tagliate il cilindro di traverso per ottenere 18 fette di eguali dimensioni (ciascuna spessa circa 1.5 – 2 cm).

Imburrate due pirofile da forno quadrate (preferibilmente di vetro) di 23 cm a lato. Disponete le rolls nelle pirofile, coprite con pellicola, poi con un panno. Lasciate lievitare finché sono quasi raddoppiati di dimensione (circa 45 minuti).

Scaldate il forno a 190°C. Infornate le rolls e cuocete per circa 20 minuti. Sfornate e toglietele subito dalle pirofile, trasferendole su una griglia e lasciandole raffreddare per circa 10 minuti.

Per la glassa:
Unite il formaggio Philadelphia, lo zucchero a velo, e il burro in una ciotola. Lavorate con una frusta elettrica per ottenere una crema liscia. Spalmate sopra le rolls e servitele tiepide.

*Brown sugar / zucchero bruno: Mescolate insieme una tazza di zucchero bianco con un cucchiaio di melassa di canna. Oppure, potete sostituirlo semplicemente con lo zucchero bianco, ma vi perdete qualcosa!

99 Comments

  • Ma se uso lo zucchero grezzo di canna invece del brown sugar? Ciao e complimenti per il sito!

  • Ciao Laurel! E’ davvero da pochissimo che ho trovato il tuo sito e mi ha subito conquistata! Io ho una passione sfrenata per il Texas e trovare qui qualche assaggio di questo meraviglioso Stato mi sembra il Paradiso! *_* Volevo chiederti.. Che tipo di farina posso usare? E, visto che non ho la melassa posso usare del miele per lo zucchero bruno? Grazie mille in anticipo! :*

  • Appena sfornati!!!!sono una favola!!!!con questa fantastica glassa poi!il tocco che ci vuole! Grazie laurel mi piacciono molto le tue ricette (oggi ho fatto anche la key lime pie ora e’ in frigo!) spiegate molto bene e in modo molto preciso!davvero tanti complimenti!mi piacerebbe molto partecipare a uno dei tuoi corsi!ps complimenti per la tua piccolina.
    Sara

  • Per primo auguri x la nuova arrivata…..cercando i cake pops ho trovato il tuo sito…e’ Fantastico e oggi ho preparato i cinnamon rolls….. Sono buonissimi.domani vado subito ad acquistare i tuoi libri… Grazie e che sia un magico anno. Doda

  • Ragazze ma questo sito e questa ricetta è semplicemente meravigliosa,
    pensate che ho scoperto Laurel grazie ai menù di Benedetta, allora ho smanettato su internet e ho scoperto la mia tanto amata AMERICA!

    Complimenti complimenti, per le ricette, per il pancione, insomma per tutto! I luv it!!

  • cara Laurel, quando dici di usare una tazza di zucchero bianco per il brown sugar, per tazza intendi 250 g?

  • Ciao Chiara!
    I cinnamon rolls sono sempre migliori se mangiati il giorno che vengono infornati. Detto questo il modo migliore di conservarli sarebbe di avvolgerli in pellicola alimentare e tenerli in un contenitore ermetico a temperatura ambiente (non in frigo!). L’idea e’ di limitare il più possibile il contatto con l’aria.

  • Ciao Laurel, ho provato finalmente a farli questo week end..era un po’ che li avevo in programma.. e sono venuti buonissimi anche senza glassa, l’unica cosa è che li ho conservati in un portatorte e il giorno dopo erano un po’ secchi ..hai qualche consiglio per conservarli morbidi? pensavo ad un sacchetto di plastica o ad una scatola di latta..che dici?
    Comunque grazie! mia figlia li ha adorati!!! :)

  • ciao laurel! coplimenti per le tue ricette vorrei davvero provarle tutte! una domanda: posso utilizzare lo sciroppo d’acero al posto della melassa?
    Grazie mille!

  • ciao laurel! ho comprato il tuo libro e ho già provato i cookies: meravigliosi! anche questi cinnamon rolls mi ispirano parecchio e vorrei farli al più presto! volevo chiederti: a casa ho lo sciroppo d’acero, secondo te potrei usarlo al posto della melassa? grazie mille! :)

  • Ciao Giulia, purtroppo non so consigliarti un’alternativa di lievito per questa ricetta..non e’ adatta per il lievito chimico e non saprei come sostituirlo altrimenti. Mi dispiace! Se trovi una soluzione scrivilo qui cosi’ puoi aiutare gli altri che hanno intolleranze simili. Grazie!

  • Non posso usare il lievito di birra a causa di alcune intolleranze alimentari. Con cosa posso sostituirlo?
    Ho provato il lievito chimico per torte salate…ma è venuta una schifezza..non è gonfiano niente.
    Grazie

  • Ho trascorso l’estate a Malta, e li c’era una catena anglosassone che produceva e vendeva solo cinnamon rolls..l’odore dello zucchero cotto, la morbidezza (e la stomachevolezza!) del roll mangiato ancora caldo, impagabili. Ho provato a fare questa ricetta prima di Natale, e sono a dir poco fantastici! Sono buoni come quelli del negozio, ma il fattore homemade li rende (se possibile) ancora più gustosi! Oggi mi è arrivato anche il tuo primo libro e lo sto aprendo proprio ora…complimenti!

  • Ok la prima infornata è lì che cuoce…..speriamo vengano anche la metà bellini di quelli original!!! Complimenti per tutte le ricette sono super appetitose :)

  • Bene! Grazie Brenda! Lo puoi trovare anche a Superpolo a Milano. Occhio pero’… il brown sugar non e’ lo zucchero di canna! e’ un altro prodotto, fatto mescolando zucchero bianco con la melassa. Questa risulta in uno zucchero di sapore profondo e consistenza quasi umida, rendendo piu’ saporiti ma soprattutto piu’ morbidi i dolci.

  • Vorrei segnalare che il brown sugar americano, macinato molto molto più fine ripetto a quello italiano, si trova anche da noi: è quello di “Altromercato” …io uso sempre questo ed è a prova di american recipes!

  • Cominciamo a fare sul serio,eh?!mio marito va matto per i cinnamon rolls(l’ho beccato anche con in mano quelli surrugati che vendono all’ Ikea,pensa te…)e anche io apprezzo….quindi un ricetta così finisce dritta dritta nel ricettario!
    Ti capisco ci sono piatti o cibi autenci che per quanto provi a fare e rifare
    rimangono solo una copia accettabile dell’originale,quella con la marcia in più!Se davvero troverai quel segreto…beh io sono quì!
    Buona serata,Marika

Lascia un commento