Vellutata di peperoni arrostiti al chipotle con pane di mais

Vellutata di peperoni arrostiti al Chipotle:

  • 8 peperoni rossi, privati del torsolo e tagliati a quarti
  • 8 pomodori, privati della parte centrale e tagliati a metà
  • 1 peperoncino Chipotle, privato dei semi e tritato finamente
  • 1 cipolla rossa, pelata e tagliata a quarti
  • 5 spicchi d’aglio, sbucciati
  • 1 dado da brodo
  • 2 cucchiai di panna fresca o di latte
  • 1 avocado (a cubetti, per decorare)
  • sale, pepe
  • Per la quenelle:
  • 235 ml di crème fraîche o di panna acida
  • 1 manciata di menta

Scaldate il forno a 200°C. Frullate la menta con la crème fraîche, coprite e mettete in frigorifero. Sistemate in un paio di teglie capienti i peperoni, i pomodori (con il lato tagliato verso l’alto), la cipolla e l’aglio. Irrorate con olio d’oliva, salate, pepate e arrostite a 200°C per circa 30 minuti o finché sono teneri. Trasferite in una pentola con il dado e un po’ d’acqua; fate sobbollire per 15 minuti circa, mescolando spesso. Frullate la zuppa in più riprese, unendo acqua per ottenere la consistenza desiderata. Rimettete nella pentola e coprite fino al momento di servire. Prima di portare in tavola, unite 2 cucchiai di panna o di latte. Versate nelle ciotole e decorate con una quenelle alla menta, guarnite con una foglia di menta e con i cubetti di avocado. Per 8.

Cornbread (Pane di Mais)

  • 200 g di farina
  • 150 g farina di mais gialla
  • 2 cucchiaini di lievito
  • ¼ di cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaino di sale
  • 2 cucchiai di zucchero bruno
  • 100 g di mais in scatola, tritato finemente o frullato
  • 230 ml di latticello (o yogurt)
  • 2 uova grandi
  • 100 g di burro, fuso
  • e fatto raffreddare leggermente

Scaldate il forno a 200°C e imburrate una pirofila quadrata di 20 cm e mettete da parte. Se usate una padella di ghisa, ungetela leggermente e mettetela in forno a scaldare.

Sbattete i primi 5 ingredienti in una ciotola media e mettete da parte. In un’altra ciotola, sbattete lo zucchero bruno, il mais e il latticello. Unite le uova e sbattete finché sono ben amalgamati. Rimarranno alcuni grumi di mais.

Incorporate delicatamente gli ingredienti umidi a quelli secchi usando una spatola di plastica e versate il burro fuso. Mescolate rapidamente fino a inumidire appena gli ingredienti secchi. Non lavorateli troppo, il composto rimarrà grumoso.

Versate nella pirofila preparata e lisciate la superficie con la spatola. Cuocete finché è ben dorato, per 25-30 minuti, o finché uno stecchino infilzato al centro ne esce pulito. Lasciatelo raffreddare nello stampo per 10 minuti prima di servire. Per 8.

12 Comments

  • Ciao Laurel a me la ricetta non è riuscita strano perché faccio sempre i tuoi muffin e i pancakes e vengono sempre perfetti!
    Ho sostituito metà burro con olio e non ho messo il bicarbonato ma questo lo faccio anche con pancake e muffin e non ho mai avuto problemi!
    Ho usato lo zucchero moscobado.
    L’impasto finale è venuto super compatto e slegato non era una pastella sembrava cemento e non scendeva dalla ciotola nella teglia !
    la cottura dalla prova stecchino era perfetta lo stecchino asciutto, solo che quando ho tagliato le fette non era bello asciutto e sbricioloso ma era ammassato non so se mi sono spiegata bene.
    Dove posso aver sbagliato? ?
    Grazie
    Vale

  • Ciao Laurel, vorrei provare ad eseguire la tua ricetta del cornbread ma ho un dubbio sul lievito da usare, volevo sapere se è il lievito istantaneo (quello per torte rustiche per intenderci) o quello di birra in bustine? (vorrei essere sicura degli ingredienti prima di provare una ricetta e magari combinare qualche pasticcio )

  • Il latticello dove lo si trova? se non si ha il latticello cosa si può utilizzare al suo posto?

    Le tue ricette sono sempre spettacolari

    Ciao

    Linda

  • Ciao Laurel ho proprio i programma di preaparare il cornbread,ma volevo giusto una dritta:per farina di mais si intende quella da polenta?tu che genere usi?Non vorrei fare un pasticcio….grazie,mi sono già passata e ripassata cucina tex mex un paio di volte,sembra un racconto mixato con ricette molto suggestive!viene voglia di assagiare tutto….piano piano….baci,Marika

Leave a Reply