Vellutata di pomodoro e aglio arrostiti

by Laurel on ottobre 8, 2012

C’è una bakery, nella mia cittadina d’origine, che si può considerare un’infrastruttura tanto importante per i suoi abitanti quanto le strade o l’acquedotto. Se la cucina è il cuore di una casa, la Bear Moon Bakery è certamente il cuore di Boerne, Texas. A mia memoria, ha mantenuto i miei concittadini felici e ben riforniti di pane fresco, dolci irresistibili e pranzi squisiti ogni giorno. Sedendosi per poche ore ad uno dei graziosi tavolini di legno dietro la finestra ad arco si può osservare l’intera cittadina passarvi davanti. Tutti fanno un salto alla Bakery, che sia per una veloce tazza di caffé o un lauto brunch domenicale. Se siete del posto, sarete certi di trovare sempre qualcuno che conoscete. Lo stesso non si può certo dire per lo Starbucks che siede, anonimo ed indifferente, vicino alla rampa d’uscita dell’autostrada.

La Bakery ha dato anche lavoro ad una moltitudine di adolescenti inquieti, gruppo del quale faccio orgogliosamente parte. Ho fatto la cameriera abbastanza a lungo da capire che il mio posto era in cucina, con le pentole fumanti e gli scaffali di pane messo a lievitare, non nella sala piena di clienti affamati che non mi pareva mai di riuscire a soddisfare abbastanza.

Come avrete capito, la Bakery è una delle mie fermate obbligatorie quando sono in città. Mi accomodo al tavolino dietro il bovindo e ordino un piatto fumante della loro rassicurante zuppa al pomodoro ed aglio, una ricetta rimasta invariata da quando, ricordo, ne avevo versato involontariamente un po’ addosso a un cliente a quello stesso tavolo. Datemi pure della nostalgica, ma quando torno a casa cerco i luoghi e i sapori che sono rimasti inalterati, invece del contrario.

Vellutata di pomodoro e aglio arrostiti

Questa zuppa saporita è ispirata a quella della Bear Moon Bakery, non è esattamente la  loro. Non volevo che lo fosse. Alcune cose non dovrebbero mai essere portate fuori dal loro contesto naturale.

Per 6 persone

  • 3 kg di pomodori
  • 1 peperoncino piccante (facoltativo), tagliato e meta’ per il lungo e privato dei semi
  • una testa d’aglio, con la buccia
  • olio d’oliva
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaino di cumino in polvere
  • un litro di brodo vegetale o di pollo
  • crème fraîche o panna
  • erba cipollina
  • sale e pepe a piacere

Preriscaldate il forno a 200°C.

Tagliate i pomodori in 3 o 4 fette (alte circa 1 cm) dopo averli lavati e disponeteli su due teglie foderate con carta forno leggermente unta. Unite il peperoncino (facoltativo) e condite tutto con un filo d’olio d’oliva, un cucchiaio di sale e un cucchiaio di zucchero. Senza sbucciarla, tagliate la punta della testa d’aglio, in modo di poter vedere l’interno di ogni spicchio. Mettete la testa d’aglio in un foglio d’alluminio, aggiungete un filo olio d’oliva, sale e pepe, quindi avvolgete la testa d’aglio nel foglio d’alluminio e appoggiate su una teglia insieme con i pomodori.

Infornate in forno già caldo a 200° per circa 40 minuti, fino a che i pomodori sono molto morbidi e un po abbrustoliti. Sfornate e lasciate raffreddare per qualche minuto prima togliere le bucce dalle fette di pomodoro e scartarle. Togliete l’aglio dal pacchetto e spremetelo (l’aglio cotto in questo modo assumerà la consistenza di una crema). Frullate i pomodori sbucciati insieme ai succhi che avranno rilasciato in cottura, al peperoncino e alla crema d’aglio. Trasferite in una casseruola sul fuoco medio e unite il cumino e brodo (poco alla volta, potreste usarne di meno se desideraste una consistenza più densa o se i vostri pomodori avranno rilasciato troppa acqua) e cuocete per 5 minuti. Aggiustate il sale e pepe e servite la zuppa calda con una guarnizione di crème fraîche e erba cipollina.

 

{ 2 comments… read them below or add one }

Erbazzona tradizionale ottobre 9, 2012 alle 5:00 pm

Veramente molto buona e succulenta.

Complimenti.

http://www.ricettedicucinaitaliana.it/antipasti/erbazzone.htm

Marito alla Parmigiana ottobre 11, 2012 alle 3:55 pm

Grazie mille per questa fantastica ricetta, l’ho modificata un pelino e messa nel mio blog. Naturalmente una menzione per te è dovuta ed è un piacere condividere il tuo spazio! La mogliettina ha spazzolato per bene tutto!

Leave a Comment

{ 1 trackback }

Previous post:

Next post: