Best Burger Buns:
panini per hamburger fatti in casa

by Laurel on settembre 1, 2010


Si torna al lavoro (e quindi in cucina) dopo una lunga e piacevole vacanza. Le cose da fare sono molte, ma volevo comunque dare un segno di vita e parlare di una delle mie ricette preferite.

I panini da hamburger fatti in casa fanno veramente la differenza. Hanno il potere di trasformare un normale sandwich in un piatto straordinario, ed è sempre divertente osservare lo stupore sui volti dei tuoi amici quando ti chiedono esterrefatti:” tu vuoi dire che…hai fatto anche il pane?!” Quando ne ho il tempo, lo faccio sempre, a meno che gli ospiti non siano troppo numerosi o la mia agenda troppo fitta di impegni. Ed è allora che entra in gioco Johnny.

Poche settimane fa avevo bisogno di un gran numero di questi panini, e non avevo il tempo di farli da sola. Quindi, con l’aiuto della mia amica Marina, siamo andate dal suo panettiere di fiducia con il mio libro in mano e gli abbiamo chiesto se fosse disponibile ad imparare una nuova ricetta, e a moltiplicarla per 60. Lui non si è solo dimostrato affabile, ma addirittura entusiasta al proposito. Questo panettiere, un appassionato degli Stati Uniti che risponde al nome di Johnny, si è dedicato senza risparmio alla causa e i panini sono venuti un capolavoro: soffici, delicati e leggermente dolci. Ne sono rimasta completamente soddisfatta, e divertita dal fatto di aver dato una mia ricetta ad un panettiere italiano professionista.

In sostanza, se ne avete il tempo, vi raccomando di provare questa ricetta a casa; è semplice e per lo più di nessuna fatica, mentre si aspetta che l’impasto lieviti. Se invece avete altro da fare, non vi resta che chiamare Johnny: sarà più che felice di prepararvela in men che non si dica. Giò, Il Fornaio del Corso - Corso San Gottardo 12 - 20136 Milano - Tel. 02 8322649

Burger Buns: Panini per hamburger fatti in casa

Per l’impasto:

  • 180 ml d’acqua calda
  • 30 g di burro, ammorbidito
  • 1 uovo
  • 450 g di farina
  • 50 g di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 bustina di lievito di birra secco

Per la copertura:

  • 1 uovo sbattuto con un cucchiaino d’acqua
  • semi di sesamo
Per 8 panini

Mescolate tutti gli ingredienti per l’impasto e lavoratelo per circa 10 minuti fino a quando diventa soffice e liscio.

Mettetelo in una ciotola leggermente unta di olio e eoprite con un canovaccio. Lasciatelo lievitare per 1 o 2 ore, finche’ raddoppia di volume.

Sgonfiate leggermente l’impasto, formate un panetto e tagliatelo in 8 pezzi. Formate con ciascuno un disco dello spessore di circa 2,5 cm e di un diametro di 8 cm. Mettete i panini su una teglia leggermente unta di olio, coprite e lasciateli lievitare per un’altra ora, finche’ sono bene gonfi.

Accendete il forno a 190°C. Spenellate i panini con l’uovo sbattuto con un cucchiaino d’acqua, poi spolverate con i semi di sesamo.

Cuocete nel forno già caldo finche’ sono dorati, per circa 15 minuti.

{ 80 comments… read them below or add one }

Vittoria ottobre 13, 2013 alle 2:50 pm

wow che belli oggi li provo!!!

Michela ottobre 17, 2013 alle 9:20 pm

Ciao! Lascio un commento solo oggi ma ti seguo da anni e il tuo blog e’ la mia bibbia! Domanda… per quanto tempo restano soffici i buns dopo la cottura? Se li preparo il giorno prima sono ancora buoni la sera dopo? Grazie!

Laurel ottobre 18, 2013 alle 8:52 am

Ciao Michela! Come sempre quando fai il pane in casa, e’ meglio mangiato il giorno che lo cuoci. Questi panini si possano conservare per qualche giorno, ma si seccano un pochino.

ziapia ottobre 28, 2013 alle 2:56 pm

Ciao, che tipo di farina è meglio usare?

michela ottobre 28, 2013 alle 4:13 pm

ottimi! facili da fare e anche veloci! altro che i panini comprati al supermercato!

Giada ottobre 29, 2013 alle 9:23 am

dopo il corso fatto con Laurel sono riuscita a fare dei burger buns buonissimi!!!! li ho fatti anche in formato più piccolo per mini hamburger ed erano deliziosi per una cena in piedi.

Cracker novembre 1, 2013 alle 10:03 pm

Li ho preparati stasera, sono venuti benissimo :-)

Grazie 1000

Cristina dicembre 9, 2013 alle 12:48 pm

Ciao Laurel,
ti seguo da poco ma mi sono subito innamorata delle tue ricette e ovviamente ho cominciato ha comprare i tuoi libri (insolito muffin e American Bakery). Dato che ho trovato questa ricetta ho provato a farla negli stampi da muffin ed è venuta molto buona anche se probabilmente sarebbe stato il top se fossi riuscita a far lievitare l’impasto ancora un po (ho usato la Manitoba). Dato che vorrei riproporli in queste feste natalizie secondo te è possibile congelare l’impasto dopo la lievitazione e cuocerlo il giorno stesso? Grazie

Laurel dicembre 9, 2013 alle 1:10 pm

Grazie Cristina! Non e’ consigliabile congelare l’impasto. Teoricamente potresti congelarlo dopo la prima lievitazione, quando lo tagli in 8 pezzi. Ma comunque non verra’ nello stesso modo.

Francilla dicembre 16, 2013 alle 4:23 pm

Cara Laurel,
mio marito va matto di questi buns :)
Volevo provare la tua ricetta, ma 8 sono decisamente tanti! posso esattamente dividere a metà le quantità per ottenerne solo 4?
Thanks ;)

Laurel dicembre 16, 2013 alle 5:16 pm

Ciao Francilla,
Farai fatica dividere a meta’ l’uovo! Ti consiglio di farne 8, li puoi sempre congelare una volta cotti. Scongelati non saranno esattamente come quelli freschi, ma sempre buoni!

Francilla dicembre 17, 2013 alle 9:07 am

sorry, mi ero persa il dettaglio dell’unico uovo ;)
vada per il congelatore.
Grazie!

Dania gennaio 3, 2014 alle 7:37 pm

Ciao Laurel
Ho appena fatto i buns…..ma perché mi si spaccano sopra mentre si cuociono???
Qualcuno mi può dare un consiglio?? Solo 2 su 8 mi sono venuti bene ????

Laurel gennaio 5, 2014 alle 4:45 pm

Ciao Dania!
Che strano, non ho un idea cosa potrebbe essere successo! Forse il tuo forno non cuoce in un modo uniforme?

Luca gennaio 11, 2014 alle 2:43 pm

ciao ho fatto i tuoi panini sono spettacolari soprattutto per la doppia lievitazione …..stasera proverò a replicare invece dei soliti burger pads faro dei pads di tonno e ricotta….I love hand-made coocking…..

Rosaria gennaio 16, 2014 alle 1:31 pm

Salve
Mi chiamo Rosaria sono celiaca, mi ha dato il suo nominativo Lella Belvedere (celiachia point) io preparo il mio pane a casa utilizzando la farina schar per pane, un giorno Lella mi ha consigliato Mix per pane e focaccia gluten free. La confezione non riporta la ricetta, può gentilmente farmi sapere come posso preparare il mio pane per essere più buono? È poi dove posso comprare i semi di sesamo per consumarli essendo sicura di non essere contaminati? La ringrazio anticipatamente.

Laurel gennaio 17, 2014 alle 12:38 pm

Buongiorno Rosaria,
Purtroppo io non sono assolutamente esperta della cucina celiaca e ho poco esperienza con le farine gluten-free. Mi dispiace! Non mi sento di darti consigli in questo ambito a me sconosciuto. Grazie comunque di essermi venuta a trovare! -L

Cristina febbraio 6, 2014 alle 12:18 pm

Grazie!Grazie!Grazie! Cara Laurel i tuoi panini hanno fatto ricredere il mio compagno…che, ormai perplesso dai miei molti esperimenti falliti di panettiera in erba, mi ha fatto pure i complimenti!..HAHAHAAA…. Un bacio
C.

Matilde febbraio 11, 2014 alle 4:27 pm

Ciao Laurel,
volevo dirti che mi sono imbattuta in questa fantastica, l’ho provata, ed il risultato è stato incredibile!! panini per Hamburger strepitosi, davvero!! Però ho da chiederti due cose, se posso:

1 – ma al posto dello zucchero, si potrebbe usare il miele al posto dello zucchero? Nel caso, con la stessa grammatura? A casa abbiamo tantissimo miele e non so mai come usarlo….

2 – la mia teglia riesce a contenere bene 6 panini, 8 diventano un pò strettini, ed io vorrei farli lievitare per bene, secondo te, se lascio l’impasto lievitare 20′ in più (dopo che li ho divisi in otto parti) si vanifica il tutto? Così posso cuocerne quattro alla volta.

Ti ringrazio sin d’ora per la tua disponibilità!
Matilde

patty marzo 17, 2014 alle 10:38 pm

Ottimi
Grazie per la ricetta

Elisa Campana aprile 28, 2014 alle 10:12 am

Quanti panini vengono? Se x caso nn li uso tutti si posso o conservare qualche giorno ben chiusi in un sacchetto da freezer? Grazie

Laurel aprile 28, 2014 alle 10:18 am

Vengono 8 panini. Ovviamente sono più buoni se mangiati freschi ma si conservano abbastanza bene per un giorno in un sacchetto ben chiuso (o massimo due giorni).

Elisa Campana maggio 7, 2014 alle 12:38 pm

Al posto dello zucchero si può mettere il miele?

Ilaria maggio 7, 2014 alle 1:06 pm

Li abbiamo preparati con ottimi risultati. Sono decisamente moooolto più buoni di qualsiasi panino da hamburger avessi assaggiato prima.
Buona giornata.

Elettra maggio 14, 2014 alle 9:32 am

Ciao Laurel! I panini sono in lievitazione right now e pensavo di fare una sorpresa al mio ragazzo preparandogli un cheeseburger gigante! Secondo te in quante palline dovrei dividere questo impasto per far sì che una di queste diventi enorme? :D

Alessandra maggio 18, 2014 alle 11:41 am

Molto buoni, avevo solo il lievito di birra in cubetto e ho usato quello e sarebbero potuti forse lievitare un pò di più.
L’unica cosa che non capisco, di solito il lievito di birra secco non è istantaneo mentre come lievito istantaneo di solito si intende carbonato acido di sodio e difosfato disodico. Quale dei due tipi di lievito è meglio usare?

Laurel maggio 20, 2014 alle 5:15 pm

Ciao Alessandra! Per questa ricetta é indicato il lievito di birra secco, ma va bene anche quello fresco. Non é adatto invece il lievito in polvere (quello bianco con carbonato acido ecc)

patty maggio 22, 2014 alle 11:37 am

Carissima
Mi hai messa nei guai
Nn compro più pane da 3 mesi.
O lo faccio o nn abbiamo pane… dopo questa delizia a casa mia nessuno vuole più il pane del supermercato e nemmeno della panetteria.
Menomale che sono veloci, smile

Nevharia maggio 31, 2014 alle 10:48 am

È una ricetta molto interessante e semplice da fare. È da anni che cerco la ricetta per il pane degli hamburger e questa è perfetta. Ogni volta che la faccio sono tutti contenti. Sono felice di aver scoperto questo blog. È bellissimo.
Buona giornata.

Afrodite luglio 14, 2014 alle 10:08 am

Buongiorno. Ho provato a fare questi panini con pessimo risultato. Non hanno lievitato, pur avendoli lasciati tutta la notte. Un mattone di panino. Sicura che il lievito deve essere quello istantaneo e non il classico lievito di birra secco?

Leave a Comment

{ 15 trackbacks }

Previous post:

Next post: